I Voigt: le pagine felici della famiglia

Nella vita esistono giorni molto speciali, che non si dimenticano mai. Soprattutto se vengono immortalati per sempre in un FOTOLIBRO CEWE. Il primo giorno di scuola è uno di questi. Così la piccola Laureen di otto anni potrà ricordare ancora per molti anni tutti i dettagli di questa tappa fondamentale della sua infanzia e rivivere i momenti più emozionanti: la coloratissima “Schultüte”, il cono pieno di dolci che i bambini ricevono il primo giorno di scuola, con la civetta di peluche, la strada insieme alla mamma, al papà e alla sorella fino alla scuola, il canto con gli altri nuovi scolaretti, la prima ora di lezione... Non solo Laureen, ma anche i suoi genitori sfoglieranno sempre volentieri il FOTOLIBRO CEWE creato per questo giorno.

I diversi FOTOLIBRI CEWE della famiglia Voigt I fotolibri dei Voigt raccontano storie personali

I Voigt di Burg nei pressi di Magdeburgo. Una famiglia felice: mamma Tina, papà Steffen, le due biondine Luise e Laureen. Sono molto legati alla loro terra. Tre anni fa si sono trasferiti nella nuova casa in periferia. Naturalmente anche la costruzione della casa è stata documentata passo dopo passo in un FOTOLIBRO CEWE. Proprio come il matrimonio o la gravidanza della figlia più piccola, Luise. “Per me questi eventi importanti sono veramente conclusi solo quando li ho inseriti in un FOTOLIBRO CEWE”, afferma Tina Voigt. Quello che resta sono ricordi indimenticabili per la famiglia.

Conserva come Tina e Steffen Voigt i tuoi momenti più belli in un FOTOLIBRO CEWE personalizzato

Crea
Profile Icon

I Voigt

Dai Voigt a Burg non ci si annoia mai. Non c'è da stupirsi con due figlie così vivaci e attive come Luisa e Laureen. Per i genitori, Tina e Steffen, il tempo trascorso con la famiglia è il più importante in assoluto. E a volte rimane anche un po' di spazio per le passioni personali.
Homestory Icon

Dove abita la felicità

I nonni sono cresciuti qui a Burg, ora è il turno dei figli. Il centro della vita familiare: la bella casa grande con il giardino curatissimo. È subito evidente che i Voigt qui si sentono magnificamente.
Quadri

Creatività con metodo: i colori dei quattro quadri HOME si ritrovano sulle pareti delle diverse stanze della casa.

Foto di famiglia come collage

Foto di famiglia ovunque si guardi. Per i compleanni vengono sempre creati collage per le bambine.

L'anno trascorso in immagini

Fotolibro alternativo: per i compleanni dai Voigt si trova tradizionalmente l'anno trascorso in immagini su un grande numero. In questo caso Laureen con il suo otto.

Tina Voigt e il suo pianoforte

Nuovo arrivo musicale: il pianoforte è appena arrivato. Inizialmente Tina Voigt ha studiato chitarra, ma ha sempre sognato di suonare il pianoforte. Finalmente il sogno è diventato realtà.

Laureen fa una smorfia

Gioia e trambusto: con due ragazze come Luise e Laureen in casa non ci si annoia mai.

Negozietto sotto casa moderno

Il negozietto sotto casa diventa high-tech: le ragazze giocano a fare la spesa, ma al passo coi tempi.

Storie della buona notte

Ogni sera in casa Voigt si leggono delle storie. Preferibilmente nella stanza da gioco sulla poltrona sacco color lilla.

Luise mentre gioca con le bambole

Giocare con le bambole è l'hobby preferito di Luise...

Laureen mentre suona il flauto dolce

… mentre Laureen ama suonare il flauto dolce.

“Non volevamo foto del primo giorno di scuola classiche. Prendendo ispirazione da Internet, abbiamo scattato le foto da soli”.

(Steffen Voigt)
Photobook Icon

La storia della nostra famiglia

I momenti importanti per i Voigt vengono fotografati da Steffen e conservati per sempre da Tina in un FOTOLIBRO CEWE. Dal primo giorno di scuola di Laureen alla costruzione della casa tre anni fa. Così viene scritta poco a poco e libro dopo libro la storia della famiglia.

Famiglia, viaggio, matrimonio o hobby:
sfoglia più di 1.000 esempi di FOTOLIBRO CEWE dei nostri clienti

Lasciati ispirare
Designtips Icon

I nostri suggerimenti e trucchi

Il padre fotografa, la mamma crea i fotolibri e le due figlie sono le protagoniste. Dai Voigt un FOTOLIBRO CEWE è sempre un lavoro di famiglia. Che si tratti di vacanze, matrimonio o primo giorno di scuola: i quattro sanno ormai cosa conta.
Utilizzo di testi nel FOTOLIBRO CEWE
“Spesso rinuncio completamente al testo. Le immagini in genere parlano da sole. Alla fine si deve creare un fotolibro e non un libro di lettura”.
Elaborazione delle immagini nel mio FOTOLIBRO CEWE
“Quando si tratta delle bambine, non è sempre facile cogliere il momento perfetto con la fotocamera. Può accadere che una abbia gli occhi chiusi o che l'altra guardi in un'altra direzione. Credo che sia legittimo utilizzare talvolta Photoshop e da più foto crearne una veramente buona.”
Situazioni speciali nel mio FOTOLIBRO CEWE
“In linea di massima scatto sempre velocemente una prima foto, per cogliere la situazione. Solo in seguito attendo l'immagine perfetta. Senza questo scatto rapido all'inizio, ci si può perdere tutto, perché il momento perfetto non arriva sempre”.
Layout nel mio FOTOLIBRO CEWE
“Mi piace utilizzare linee, cornici e colori, che risultano dalle foto. Dal mix individuale di questi elementi deriva un filo conduttore che utilizzo per la creazione di tutto il libro”.
Sfondi nel mio FOTOLIBRO CEWE
“Per lo sfondo rendo trasparenti le mie foto o scelgo aree colorate. Nel secondo caso utilizzo per lo più un solo colore. In genere per me gli sfondi colorati con motivi decorativi creano un effetto caotico”.

“Sfogliare insieme un FOTOLIBRO CEWE per noi è ormai una sorta di rituale familiare”.

Crea subito il tuo FOTOLIBRO CEWE
Makingof Icon

Dietro le quinte

Che divertimento in casa Voigt a Burg! Quando è arrivata la troupe di CEWE per le riprese del video, non erano solo Luise e Laureen a non star più nella pelle. Una giornata piacevole per tutti i partecipanti. Ecco alcune impressioni.
Luise Voigt durante il trucco
Ultimi ritocchi all'acconciatura di Laureen Voigt
Ciak, prima ripresa
La famiglia mentre sfoglia il fotolibro
Laureen mentre suona il flauto
Collage di foto sulla parete
Tina Voigt durante la ripresa dell'intervista
Il display della telecamera in primo piano