Julia Jentzsch: Qualcosa di speciale nella vita di tutti i giorni

Il sole filtra dalla finestra del soggiorno illuminando il piccolo tavolo da pranzo. La torta di mele appena sfornata diffonde il suo irresistibile profumo in ogni angolo del piccolo appartamento nel quartiere Löbtau di Dresda. Da chi Julia Jentzsch abbia preso la passione per la cucina è un mistero per tutta la famiglia. «Mia nonna ha imparato a cucinare tardi, aveva già superato da un pezzo i 20 anni. Adesso prepara dei piatti quasi passabili» – la risata della ventunenne illumina la stanza quasi più del sole. «Forse cucinare mi piace così tanto perché mi permette di esprimere la mia creatività, come quando lavoro la creta nel laboratorio di mia madre o mi dedico alla fotografia.»

Le piace molto sperimentare nuove ricette insieme alla sua amica Sophie Schürer. Da qualche tempo sta cercando di unire la sua passione per la cucina con quella per la fotografia: lavora ad un nuovo FOTOLIBRO CEWE con immagini e ricette dei suoi piatti preferiti. «Ho comprato il nuovo tavolo da pranzo e il servizio di piatti appositamente per fare le foto. Tutto deve essere perfetto.» Per questa futura insegnante l’armonia è fondamentale.

Il FOTOLIBRO CEWE di Julia Jentzsch Julia usa la macchina fotografica per catturare i momenti più belli dei suoi viaggi

Nel piccolo appartamento in cui vive con il fidanzato Daniel, nessun oggetto è una presenza casuale: dai vasi e dalle tazze modellati personalmente agli asciugamani ricamati e alle ghirlande fatte a mano, ogni angolo racconta il suo amore per i dettagli e la creatività. Anche quando compone i suoi fotolibri CEWE fa in modo che ogni doppia pagina abbia l’aspetto di un’unità indivisibile. La cronologia non è così importante per lei. Il suo libro più recente, intitolato «Estate in città», è una raccolta alla rinfusa di foto ricordo dei suoi ultimi viaggi. Le immagini di Dresda, la sua città natale, fanno bella mostra di sé accanto agli scatti di Copenhagen, Budapest, Lisbona e Roma: «Volevo che le città si fondessero l’una con l’altra.»

A Julia e alla sua amica Sophie piace visitare città ricche di storia, caratterizzate da stretti vicoli acciottolati, come il Bairro Alto di Lisbona. Insieme hanno esplorato a piedi la parte più antica della capitale del Portogallo, lasciandosi guidare dalle persone e dalle proprie sensazioni. «La cosa più bella è entrare nel flusso della vita quotidiana. Nella quotidianità c’è molta poesia, ma la nostra vita frenetica spesso ci impedisce di percepirla.» Julia cerca di catturare la magia della vita di tutti i giorni anche nelle sue foto.

Conserva anche tu, come Julia Jentzsch, i tuoi momenti più belli in un FOTOLIBRO CEWE personalizzato

Crea
Profile Icon

Amicizia a prima vista

Julia Jentzsch e Sophie Schürer si sono incontrate la prima volta durante una gita scolastica sul mar Baltico. Allora le ragazze frequentavano la seconda media. Tra di loro è nata subito una forte simpatia. Anche se all’epoca Sophie viveva ancora a Berlino, si sono tenute in contatto, scrivendosi mail e cercando di vedersi il più spesso possibile. Gli studi magistrali hanno permesso loro di ritrovarsi.
Homestory Icon

Passione per i dettagli

Julia Jentzsch crea i suoi FOTOLIBRI CEWE da quando aveva 14 anni. Ma Julia non esprime la propria creatività solo con la fotografia. Anche modellare la ceramica, cucire e preparare dolci fa parte dei suoi numerosi interessi.
Che profumo!

Per chi ama il caffè come Sophie, una buona fetta di torta non può mancare. Ancora meglio se la torta è fatta in casa. Per le ricette Sophie si affida volentieri alla creatività di Julia. E in due è tutto ancora più buono.

Ballare su ruote

Dei fluidi passi di danza uniti a movimenti acrobatici: Julia ama le sfide del pattinaggio artistico a rotelle. La studentessa indossa regolarmente i suoi pattini bianchi da quasi 16 anni. Da cinque anni lavora anche come insegnante e mostra ai bambini tra i cinque e gli undici anni come ruotare intorno al proprio asse senza farsi venire le vertigini.

Creatività quotidiana

La corona di fiori all’ingresso Julia l’ha creata ad un festival. Lo skyline che ha ricamato sull’asciugamano in cucina è quello del suo film preferito, «500 Days of Summer». Qualunque cosa faccia, ovunque vada, Julia Jentzsch raccoglie impressioni per riprodurle a modo suo. Il suo appartamento è letteralmente impregnato della sua creatività praticamente inesauribile.

«Amo le città fatte di vecchi edifici. Hanno tutte una storia da raccontare.»

(Julia Jentzsch)
Photobook Icon

Estate in città

Julia Jentzsch ha riflettuto a lungo per capire in che modo raccogliere le immagini dei suoi viaggi nelle capitali europee in un FOTOLIBRO CEWE. Non voleva che fosse una narrazione in ordine cronologico, piuttosto una raccolta alla rinfusa di momenti ed emozioni speciali. Sin dalla prima pagina ci si immerge nella vita frenetica delle vecchie città sotto la calda luce del sole estivo. La disposizione delle immagini ha qualcosa di poetico. Julia è sempre alla ricerca di «qualcosa di speciale nella vita di tutti i giorni». In questo fotolibro lo ha trovato.

Viaggio, famiglia, matrimonio o hobby:
sfoglia più di 1.000 esempi di FOTOLIBRO CEWE dei nostri clienti

Lasciati ispirare
Designtips Icon

Meno è meglio

Julia Jentzsch ha iniziato a scarabocchiare idee su blocchi e fogli molto tempo prima di affrontare la composizione del suo fotolibro. Questo l’ha aiutata a lavorare in modo strutturato e ordinato, in modo da trovare il posto perfetto per ogni elemento.
Le immagini in primo piano
Per valorizzare al meglio le immagini del FOTOLIBRO CEWE, Julia sceglie quasi sempre degli sfondi bianchi. La presenza di troppi elementi colorati non fa altro che distogliere l’attenzione dai soggetti.
Spazi di riempimento
Per creare pagine pulite e ordinate, Julia utilizza i cosiddetti «spazi di riempimento»: dei piccoli rettangoli colorati coordinati con le immagini, delle dimensioni di una mezza foto o di una foto intera.
Creazione armonica
Durante la creazione del suo libro sulle città, l’obiettivo principale di Julia era quello di affiancare le foto che stessero meglio insieme dal punto di vista estetico. Perciò non è un problema se occasionalmente Praga viene a trovarsi accanto a Roma.
Abbinamento estetico
Le pagine doppie devono formare un insieme unitario dal punto di vista visivo. Per questo Julia riempie spesso le due pagine con una sola foto. Non c’è da meravigliarsi se è felice del fatto che presto la sua carta preferita, la carta «satinata premium», sarà disponibile anche senza piega.

«Amo l’estate. E amo viaggiare. Mi piacciono le città straniere – ognuna di essere è piena di vita e parla il proprio personalissimo linguaggio.»

Crea subito il tuo FOTOLIBRO CEWE
Makingof Icon

Dietro le quinte

L’accogliente appartamento di Julia rispecchia alla perfezione la sua creatività. Ma non è il regno del caos. Ogni singolo oggetto è sapientemente collocato nel punto in cui lo si può ammirare meglio. Così ogni visitatore impara subito qualcosa di Julia. Ecco alcune impressioni:
A casa di Julia Jentzsch
La cucina
Ricordi di viaggio
Sotto la lente
Julia al trucco
Uno sguardo alla fotocamera
La nostra squadra